Piano nazionale energia clima: gli obiettivi e le aspettative

Piano nazionale energia clima


L’Italia è uno dei Paesi che più si impegna nel perseguimento degli obiettivi che mirano alla tutela dell’ambiente, alla sicurezza energetica ed alla riduzione delle emissioni inquinanti e climalteranti disposti dall’Unione Europea. Chiamata a stilare una proposta di piano nazionale energia clima 2030, l’Italia ha elaborato un’ambiziosa strategia che permetterà al Paese di contribuire in modo massiccio al raggiungimento dei traguardi prefissati dall’Energy Union. Protagonisti di questo progetto, che porterà benefici a livello globale, sono i cittadini e le imprese.

Il PNIEC o Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima per il periodo 2021-2030 è stato stilato da un team di policy maker e tecnici che fanno parte di MATTM, GSE, MiSE, ENEA MIT, RSE, ARERA, ISPRA e Politecnico di Milano, vere autorità in materia di energia ed efficienza energetica.

Gli obiettivi del PNIEC italiano


La prima parte del piano nazionale energia clima 2030 tratta del target che l’Italia si prefigge di raggiungere sul fronte delle energie rinnovabili, delle emissioni e dell’efficienza energetica. Le previsioni effettuate dai tecnici nell’ambito della domanda energetica sono incoraggianti: secondo gli esperti consultati, infatti, ben il 30% di Consumi Finali Lordi sarà coperto da fonti rinnovabili entro il 2030. I settori industriali contribuiranno in modo diverso al conseguimento dell’obiettivo. Nel segmento elettrico si raggiungerà quota 55,4%, nei trasporti il 21,6% e nel termico il 33%.

Altro tema trattato nel PNIEC è quello dell’efficienza energetica. In questo caso gli specialisti hanno stimato una riduzione dei consumi di energia primaria del 43% e dell’energia finale del 39,7% rispetto a quanto riportato nel piano energetico PRIMES 2007.

Il Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima per il periodo 2021-2030 tratta anche il tema emissioni. In questo caso, il traguardo prefissato è una riduzione dei gas serra pari al 33% per tutti i settori che non rientrano nell’ETS.

Infine, il piano nazionale energia clima 2030 introduce la VAS ossia la Valutazione Ambientale Strategica, che ha lo scopo di esaminare l’impatto ambientale del piano nel corso del 2019 per dimostrare che la lotta ai cambiamenti climatici per l’Italia è un impegno concreto.

Le aziende che sono alla ricerca di soluzioni tecniche e impiantistiche per l’efficienza energetica dei propri impianti produttivi e per il risparmio sui costi di combustibili e energia elettrica, possono rivolgersi ad Renovis Energy, ESCO certificata UNI CEI 11352 che progetta e realizza sistemi integrati per l’efficienza energetica destinati a diverse realtà industriali. Grazie ad un team di ingegneri specializzati siamo in grado di studiare per ciascun cliente il metodo più efficace per razionalizzare ed ottimizzare i consumi energetici degli impianti di produzione.

Per maggiori informazioni sulle soluzioni per l’efficienza energetica di Renovis o per richiedere un preventivo, contattateci.
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la sezione cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.